Apple: continua il caso ebook

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

10 Luglio 2013: un giudice di New York dichiara Apple colpevole di aver creato una sorta di “cartello” sugli ebook, attuando pratiche anti concorrenziali in accordo con le case editrici. Dopo questa sentenza, Apple potrebbe pagare una multa da milioni di dollari. Sembrava finita e invece per Apple continua il caso ebook.

Continua il caso ebook. A distanza di pochi mesi da quella sentenza, per l’azienda con sede a Cupertino c’è una concreta possibilità di dover pagare una multa da 840 milioni di dollari e questo perchè la Apple, dopo aver stretto accordi con le case editrici, abbia fatto innnalzare i prezzi degli ebook quasi del 15%, arrecando così un danno agli americani pari a 213 milioni di dollari.

Continua il caso ebook. Per meglio comprendere di costa stiamo parlando, ecco in poche parole cosa faceva Apple. L’azienda guidata da Tim Cook impose un prezzo di vendita, che può essere considerato alto, a tutte le case editrici che volevano entrar a far parte del mondo di Apple e queste si adeguarono. Come è facilmente intuibile, questa operazione fece lievitare, non poco, il prezzo dei libri elettronici che venivano venduti online. Naturalmente, si tratta di una pratica scorretta perchè da un lato danneggia le case editrici dall’altro anche la concorrenza di altri siti come Amazon. Come detto, dopo la condanna del 10 Luglio 2013 ora bisognerà solo il prezzo da pagare.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *