iPhone 5s e le impronte digitali

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Dopo aver dato, pochi giorni fa, la quasi ufficialità del sensore di impronte digitali, oggi compaiono delle foto che lo rappresentano.

Geppy Parziale, un esperto di autenticazione biometrica che lavora per InvasiveCode, ha scritto un articolo nel quale descrive la tecnologia alla base di questi minuscoli sensori.

In particolare Parziale descrive i problemi legati al riconoscimento delle impronte che dipendono da tutta una serie di fattori:

La tecnologia di base utilizzata per la fabbricazione dei sensori può introdurre rumore ed errori sull’immagine dell’impronta digitale catturata, influenzando il riconoscimento fino al punto che potrebbe essere continuamente rifiutato dal sistema (falso rifiuto) o a qualcun altro potrebbe essere concesso l’accesso al sistema al posto vostro (falsa accettazione).

Diventa così molto critico produrre in milioni di esemplari un sensore che funzioni bene, così come è importante che il software sia sufficientemente intelligente da riconoscere adeguatamente le impronte digitali limitando al massimo gli errori.

Tuttavia la sfida che si è posta Apple appare ancor più complessa se si considera il tipico utilizzo di uno smartphone:

Nella vita di tutti i giorni le cose vanno ancora peggio. Di solito si utilizzano le mani per compiti diversi e di solito si toccano diversi tipi di materiali. Piccole porzioni di oggetti che si toccano si accumulano sulla pelle delle dita. Quando si tocca il sensore di impronte digitali, si depositano questi materiali sulla sua superficie. Inoltre, la pelle produce sudore (una combinazione di acqua e vari tipi di sali) e il sebo (una sostanza oleosa / cerosa che il nostro corpo produce). Quando si tocca la superficie di un sensore di impronte digitali, il mix di sudore, sebo e qualsiasi sostanza accumulata durante le attività quotidiane diventa una combinazione killer per la superficie del sensore ed accelera la distruzione della sua superficie … Se si cercano le specifiche di un dispositivo di impronte digitali CMOS, si trova un numero che rappresenta la durata del dispositivo. Quel numero esprime il numero di tocchi (prima che muoia del tutto). Tale numero viene fornito in condizioni ideali di utilizzo e in un ambiente operativo normale di temperatura e umidità. Ma ricordate dove normalmente tenete il vostro iPhone. Lo tenete in una tasca “sporca”, lo si lascia su superfici diverse, e in ambienti umidi e caldi o freddi e asciutti. A volte l’acqua scende su di esso o si dimentica in macchina sotto il sole. Tutti questi fattori alterano le condizioni di lavoro della superficie del sensore e contribuiscono ad accelerare il processo di decadimento.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *