• Apple acquisisce Beats, ma perchè?

    Dopo due settimane di trattative, finalmente Apple ha trovato un accordo per l’acquisizione di Beats Music e Beats Electronic, l’azienda che produce auricolari e cuffie di ottima qualità.

     

     

    Apple per l’acquisizione di Beats Musica ha dovuto “sborsare” l’enorme cifra di 3 miliardi di dollari, di cui 2,4 miliardi di dollari sono cash mentre la restante parte è in azioni Apple. A seguito di questa operazione, inoltre, Jimmy Iovine e Dr.Dre entreranno a far parte del team Apple.

    Ecco come Tim Cook ha commentato questa operazione: “La musica è una parte così importante nella vitta di tutti noi e, in Apple, occupa un posto speciale nei nostri cuori. Ecco perchè abbiamo continuato ad investire nella musica e stiamo portando insieme questi team straordinari in modo che possiamo continuare a creare i prodotti e i servizi musicali più innovativi del mondo”. 

    Di massima importanza è la cifra che Apple ha pagato per comprare la Beats Musica perchè stiamo parlando di 3 miliardi di dollari e sicuramente c’è qualche ragione in più rispetto a quanto detto dal timoniere di Apple. Partiamo dalla considerazione più banale, il fatto che l’anno scorso la Beats Music grazie alla vendita delle cuffie e degli auricolari ha incassato più di un miliardo di dollari, quindi il capitale investito dall’azienda con sede a Cupertino può essere recuperato in pochissimo tempo. Altro aspetto molto importante è che con ogni probabilità Apple ha deciso di “arruolare” Iovine e Dr.Dre perchè sono grandi artisti ma al tempo stesso gradi imprenditori, e noi sappiamo come il settore musicale di Apple è in netto ribasso. Queste due nuove figure serviranno per rilanciare iTunes, ,migliorare iTunes Radio e creare anche un servizio di streaming musicale.

    Un altro aspetto, secondo me, di grande importanza è il fatto che il target di riferimento di Beats Electronic sono i giovani quindi Apple avrà la possibilità di rivolgersi a milioni di teenager in tutto il mondo, rendendo il suo marchio ancora più forte. Poi, come detto prima, secondo me Apple non può più ignorare che i servizi di streaming musicale con abbonamento stanno prendendo piede, come ad esempio Spotify, e ben presto potrebbero sferrare un duro colpo ad iTunes dato che da un recente sondaggio è emerso che sono sempre meno le persone che comprano brani e album attraverso la piattaforma di Apple.

    Ciò, va contro la filosofia di Apple, in quanto Steve Jobs è sempre stato contrario ad offrire ai propri utenti un abbonamento per lo streaming musicale ma con i tempi che corrono la Mela si è dovuta adeguare.

  • Apple e Shazam stanno collaborando per un’app nativa per iOS 8?

    Secondo quanto riportato da Bloomberg, Apple starebbe collaborando con Shazam per la realizzazione di un’app nativa per iOS 8 finalizzata proprio al riconoscimento dei brani musicali.

    Continue Reading

  • Ecco come scaricare musica gratis da iTunes su iPhone e iPad

    Oggi vi parliamo di un nuovo tweak realizzato dal team di HackYouriPhone, già autore di LinkStore, un tweak per scaricare app ipa craccate direttamente da App Store. [like_to_read][/like_to_read]LinkTunes invece permette di  scaricare musica gratis da iTunes su iPhone e iPad direttamente dall’app iTunes presente sui vostri dispositivi iOS per poi ritrovarla nell’app Musica.

    Continue Reading

  • iTunes Festival 2014:il programma

    Apple, in occasione dell‘iTunes Festival 2014, ha deciso di fare le cose alla grande, anzi alla grandissima. Il festival inizierà l’11 Marzo e terminerà il 15 Marzo, ci saranno 5 serate piene zeppe di concerti ad Austin Texas. Di seguito il programma degli eventi e i gruppi che prenderanno parte a questa manifestazione.

     

    Come detto, l’iTunes Festival 2014 si terrò ad Austin, in Texas, dall’11 al 15 Marzo 2014, con 5 serata piene di grande musica che spazierà dal pop al rock, dal country alla dance. La notizia più interessante è quella che riguarda i Soundgarden, famosissima band grounge che suonerà per la prima volta dal vivo l’album “Superunknow” a vent’anni dalla loro pubblicazione. Questo potrà essere, senza dubbio, il concerto dell’anno.

    Il programma completo dell’iTunes Festival 2014 è il seguente:

    11 Marzo: Coldplay, Imagine Dragons, London Grammar
    12 Marzo: Soundgarden
    13 Marzo: da annunciare
    14 Marzo: Pitbulll, Zedd, G.R.L.
    15 Marzo: Keith Urban, Mickey Guyton

    Questo è quello che al moneto ci è dato di sapere. Come vedete, l’unica serata che è “ancora vuota” è quella del 13 Marzo, serata in cui potrebbero esserci grosse sorprese. Per tutti coloro che non avranno la possibilità di parteciparvi, sarà possibile seguire l’iTunes Festival 2014 live attraverso la pagina dedicata sull’iTunes Store, che trasmetterà tutte e 5 le serate. Per restare sempre aggiornati sulle novità delle ultime ore vi consigliamo di dare un’occhiata alla pagina Facebook dell’iTunes Festival 2014.

  • iTunes vs musica in streaming

    Per Apple i grattacapi non finiscono mai, perchè oltre a concentrare le proprie energie per cercare prodotti sempre più innovativi, per fronteggiare le battaglie legali, in particolar modo con Samsung, nell’immediato c’è da risolvere un altro problema : iTunes vs musica in streaming, e in particolar modo con Spotify.

     

    iTunes vs musica in streaming. Alcuni studi dimostrano che iTunes sta subendo una diminuzione di download e al contrario stanno aumentando gli utenti che usufruiscono dei servizi che offrono lo streaming musicale. Per risolvere, o perlomeno tamponare, questo problema, la Mela è in contatto con le maggiori case discografiche per acquistare album in esclusiva, come è successo per l’album “Knowless” di Beyonce.

    iTunes vs musica in streaming. L’azienda di Cupertino ha adottato una strategia ben precisa che può essere riassunta in due punti. Il primo punto riguarda l’acquisizione, da parte di Apple, di nuovi album in esclusiva temporale e metterli a disposizione degli utenti su iTunes, prima che vengano inseriti sui servizi di streaming musicali autorizzati oppure su quelli non ufficiali come ad esempio Youtube.

    iTunes vs musica in streaming . Il secondo punto su cui Apple sta lavorando è che quando gli album saranno postati inizialmente, gli utenti non potranno scaricare i singoli brani musicali ma dovranno scaricare l’intero album. Come si può notare, quello dello streaming musicale è un settore che sta crescendo in modo esponenziale e Apple è molto preoccupata perchè potrebbe perdere il suo status nel settore musicale. Tale crescita, se da un lato è sfavorevole ad Apple dall’altro è molto vantaggiosa per gli utenti per ragioni che chi ha provato Spotify già conosce

  • Hop: la tua mail reinventata

    Per chi è “stufo” del client di posta di default del proprio iDevice può provare in alternativa un’applicazione interessante. Lanciata nel Settembre del 2013 sotto il nome di Ping ma poi rivisitato come la stessa app, Hop è un applicativo per iOS che trasforma la vostra posta elettronica e recentemente l’azienda ha lanciato questo servizio anche per iPad aggiornando anche l’app per iPhone includendo il supporto per più account, entrambe scaricabili da iTunes. L’app è sviluppata molto bene in quanto prende spunto da vari sistemi di messaggistica e di posta, migliorando quindi l’esperienza d’uso. Ad esempio supporta le notifiche personalizzate dei messaggi ma ha anche indicatori di stato e icone che permettono di vedere quando e se qualcuno sta scrivendo. La nuova app supporta come detto in precedenza più account precisamente un massimo di tre, in più ha implementato le gesture control, nuove anteprime delle immagini e l’integrazione con Dropbox, Twitter e Evernote.

    Date un’occhiata al video e fateci sapere cosa ne pensate!

    Collegamento al sito ufficiale

  • Apple: iTunes punta sugli artisti italiani emergenti

    Da qualche giorno sul negozio digitale di Apple, iTunes è stata inaugurata una nuova sezione chiamata “Nuovi Artisti 2014, una pagina creata per far emergere il talento nel campo della musica. Cosi’, iTunes punta sugli artisti italiani emergenti.

    iTunes ha deciso di puntare sugli artisti italiani emergenti. Nella presentazione di questa nuova sezione, che si trova nella parte superiore della home page della vetrina digitale di Apple, si legge :”Abbiamo scelto alcuni dei nuovi artisti che non vediamo l’ora di ascoltare nel 2014. Molti di loro raggiungeranno sicuramente un grande successo, altri diventeranno veri e propri eroi di culto”. 

    iTunes ha deciso di puntare sugli artisti italiani emergenti. In questa nuova sezione di iTunes ci sono: Anagogia, artista hip-hop di venti anni, Emanuele Corvaglia, conosciuto dal pubblico per la sua partecipazione al reality show Amici, Ylenia Lucisano, cantante calabrese, Claudia Lagona, voce della band torinese Levante, La$ignora, un duo di ragazze, Parix, un’artista molto particolare capace di mescolare tra loro diversi stili musicali, Ada Reina, che suona musica dance e musiche latino-americane e infine Moya, un’artista inglese.

    iTunes ha deciso di puntare sugli artisti italiani emergenti. Apple ha comunicato che la scelta degli artisti è avvenuta sulla base di parametri editoriali ed è stata condotta da un gruppo di appassionati di vari stili musicali.

  • Il Meglio di Apple del 2013

    Ormai, il 2013 sta per volgere al termine e l’azienda con sede a Cupertino ha pensato bene di far presente, su iTunes, il meglio di Apple del 2013. A votare il “meglio” è stata la Apple “in persona” e i suoi utenti che hanno esaminato tutto, ovvero app, film, musica, libri e tutto ciò che è presente nello store della mela. Allora vediamo insieme il meglio di Apple del 2013.

    Il meglio di Apple del 2013. Iniziamo con i giochi, e diciamo che il gioco dell’anno è stato Badland, un gioco basato sullo scorrimento laterale. Altri due giochi che hanno riscosso molto successo sono stati XCOM, un gioco che rientra nella categoria strategia e Impossibile Road, un gioco dove lo scopo è quello di far rotale una palla attraverso sentieri impossibili.

    L’applicazione dell’anno è stato Traktor DJ, un’app che sicuramente avete sentito nominare, soprattutto, perchè è disponibile anche per pc nella versione gratuita o a pagamento. Traktor Dj è un’app concepita sia per gli amanti della musica e sia per chi piace “smanettare” con questa. Le app più acquistate dagli utenti  sono state: Pou, Sveglia Intelligente e Avanti Un Altro. Invece, le app più scaricate gratuitamente sono state: Candy Crush Sagam, Youtube e Skipe.

    Il meglio di Apple del 2013. Per quanto riguarda i film, Apple ha scelto Gravity mentre gli utenti Argo. Per quanto riguarda la musica, l’album più scaricato è stato Backup 1987-2012 di Jovanotti. Infine, abbiamo i libri, e quello scelto da Apple è stato La verità sul caso Harry Quebert, a differenza di quelli scaricati dagli utenti che sono stati: la dieta Dunkan e l’Inferno.

    Questo è stato tutto il meglio di Apple del 2013, ma siamo sicuri che avrà ancora molto da offrirci per i prossimi anni.

  • 12 giorni di regali iTunes – Arriva anche quest’anno!

    Anche quest’anno, come da tradizione, i regali non arrivano solo sotto l’albero ma anche sui nostri dispositivi iOS. Tra le tante offerte che stanno girando in questo periodo c’è la stessa Apple a proporcene alcune da non perdere tramite l’applicazione iTunes – 12 giorni di regali, disponibile gratuitamente in App Store.

    Dal 26 dicembre al 6 gennaio, potrai scaricare un regalo ogni giorno (brani, app, libri, film e altro ancora) grazie all’app 12 giorni di regali. Ogni regalo del giorno sarà disponibile per sole 24 ore, quindi scarica l’app gratuita per assicurarti di non perderli. Ricorda: non tutti i contenuti sono disponibili in tutti i paesi.

    [app url=”https://itunes.apple.com/it/app/id777716569″]

  • iRadio, risposta italiana ad iTunes Radio

    Purtroppo iTunes Radio nel nostro Paese ancora non è disponibile per il momento. Continue Reading