Category Archives

    IPHONE

  • All
  • GUIDA: IMPORTARE I CONTATTI DI FACEBOOK E TWITTER SU IPHONE

    iOS offre la possibilità di importare sul nostro dispositivo i contatti dei nostri amici su Twitter e Facebook con una serie di semplici passaggi, ed è proprio per questo che vi proporremo una guida su come farlo.
    Questa guida vi mostrerà i passaggi da seguire per importare i contatti presenti sui social network di Facebook e Twitter sul vostro dispositivo iOS; si tratta di una funzione molto utile per coloro che hanno molti contatti su entrambi, soprattutto per quanto riguarda Facebook vista la maggiore presenza di persone a noi note personalmente. L’articolo sarà suddiviso in due parti, una prima per Facebook ed una seconda per quanto riguarda Twitter.
    Come importare i nostri contatti di Facebook su iPhone ed iPad
    Prima di andare avanti è importante fare attenzione e controllare l’app di Facebook assicurandosi di avere l’ultima versione ed eventualmente effettuare l’aggiornamento. Passiamo ora ai diversi passaggi.
    • Aprite l’applicazione di Facebook ed effettuate l’accesso al vostro account;
    • Selezionate il tasto in alto a sinistra nell’app, andate nella barra delle opzioni e premete su “Amici”;
    • Selezionato il tasto azione (quello in alto a destra con un simbolo a forma di freccia);
    • Scegliete l’opzione “Sincronizza contatti” presente nell’elenco;
    • Modificate il toggle vicino alla scritta “Sincronizzazione” posizionandolo sulla posizione ON – questo aggiungerà i vostri contatti, immagini del profilo e links alla vostra applicazione “Contatti”;
    • A questo punto leggete il messaggio d’avviso proposto da Facebook in merito al caricamento su Facebook di tutte le informazioni relative ai vostri contatti;
    • Qualora siate d’accordo con quanto scritto selezionate “Sincronizza contatti” in basso a destra ed i vostri contatti di Facebook verranno integrati nella vostra rubrica;
    • In caso vorrete sostituire la foto esistente nelle schede dei vostri contatti abilitate l’opzione “Sostituisci foto”;
    • A questo punto dovrebbe apparire una nuova categoria nelle informazioni sui contatti in merito all’avvenuta sincronizzazione tra pagina di Facebook e rispettivo contatto.
    Purtroppo è possibile che la procedura non vada a buon fine per alcuni contatti, per cui in caso sarà possibile avviare nuovamente la sincronizzazione con la speranza che la seconda volta l’esito sia positivo.
    Come importare i nostri contatti di Twitter su iPhone ed iPad
    A questo punto vediamo come importare i contatti presenti sul nostro account di Twitter così da avere informazioni per inviare messaggi e consultare rapidamente la loro pagina.
    • Prima di tutto scaricate l’applicazione ufficiale di Twitter da App Store;
    • Andate nell’app Impostazioni del vostro dispositivo e cercate per la sezione dedicata a Twitter;
    • Aprite la sezione di Twitter;
    • Selezionate l’opzione “Aggiorna contatti” per importare le informazioni dei vostri contatti nelle rispettive schede in “Contatti”.
    E’ importante notare come anche in questo caso siano presenti problemi per quanto riguarda la privacy in quanto Twitter raccoglierà tutti gli indirizzi email e numero di telefoni salvati nell’app “Contatti” per trovare riferimenti nel proprio database ed ottenere così le informazioni da sincronizzare.
    [via]
  • IDATABASE: CREIAMO UN DATABASE PER CATALOGARE PASSWORD, ACCOUNT E NON SOLO

     iDatabase per iPhone disponibile in italiano a 79 Cent nell’App Store è una pratica app che consente di creare e gestire in un battibaleno qualsiasi tipo di database, che in sostanza possiamo descrivere come delle collezioni di schede create da noi per catalogare qualsiasi cosa ci venga in mente. Questa app è molto conosciuta a livello mondiale, sono più di 60.000 gli utilizzatori della versione iPhone, alla quale va ad aggiungersi una versione specifica per gli utenti Mac che può rimanere sincronizzata con questa di cui parleremo oggi per iPhone. In questo tutorial, in 10 semplici passi, vi mostreremo come realizzare un database per memorizzare i vostri account e le vostre password. Vi basteranno pochi minuti per imparare a gestire tutte le funzioni di questa app grazie alla sua straordinaria semplicità di utilizzo. Iniziamo creando il nostro nuovo database.
    1. Lanciate l’app, vi troverete nella vista ‘Database’, si tratta della vista principale che elenca tutti i database già creati, se non ce ne sono di presenti perché ancora non ne avete creati, ci sarà un welcome message a darvi il benvenuto.
    2. In questa vista, non dovrete fare altro che fare tap sul pulsante “+” in alto a sinistra per creare un nuovo database:
    3. Apparirà una lista all’interno della quale troverete elencati 22 modelli già pronti all’uso. Selezionate il modello denominato “Account” si presenterà un’anteprima del vostro database con tutti i campi elencati:
    4. All’interno dell’anteprima sarà sufficiente fare tap sul pulsante “crea” in alto a destra.
    5. Verrete accolti dalla schermata di benvenuto del vostro database. Per aggiungere record dovrete utilizzare il pulsante “+” mentre per modificare i campi e personalizzare gli aspetti del database bisognerà andare su “Definisci”:
    A questo punto avete in pochi passaggi creato un database con tutti i suoi campi. Come potete vedere dall’immagine qui sotto è presente un campo Servizio che memorizzerà il nome del  servizio (per esempio Facebook, Twitter, iTunes Connect, Youtube e così via); poi un campo Username, che memorizzerà lo username che utilizziamo in quel servizio; il campo Email per memorizzare l’indirizzo email usato (utilissimo per chi ne ha più di uno e vuole ricordarsi quello usato in quel particolare sito); il campo Password, che memorizza i dati celando i caratteri per proteggerli da occhi indiscreti; il campo Link che consente di andare velocemente in quel servizio utilizzando il browser incluso nell’applicazione e un campo note che può risultare utile in molte occasioni. Come potete notare, a fianco del campo Password è presente un pulsantino con il simbolo dell’occhio, questo permette di vedere il contenuto del campo in chiaro (previo inserimento dell’eventuale codice di accesso se impostato nei settings).
    6. Dopo aver fatto tap sul pulsante “+” dovrete compilare i campi che appariranno con le informazioni che vi servono:
    Come abbiamo visto, la nostra scheda del database Account che abbiamo creato è già molto completa, ma se volessimo aggiungere un tocco, potremmo aggiungere anche un campo immagine per riconoscere a colpo d’occhio i vari servizi o siti elencati e rendere nostro database più personale e accattivante. iDatabase è completamente personalizzabile.
    7. Utilizzando l’apposito pulsante, recatevi alla voce “Definisci” della quale abbiamo già parlato in precedenza. Scorrete in basso e selezionate la voce “Aggiungi Campo”:
    8. Si aprirà la vista con l’elenco di tutti i campi disponibili, tra le tante opzioni a vostra disposizione selezionate la voce “Campo Immagine”:
    9. Come vedete, sarà possibile definire a piacimento una etichetta per il campo, noi per semplicità metteremo semplicemente ‘Immagine’. Una volta definita l’etichetta del campo, salvate e tornate indietro.
    E’ possibile modificare la posizione dei campi a nostro piacimento semplicemente trascinandoli (utilizzando l’apposito gadget) in alto o in basso, oppure anche eliminarli con l’apposito pulsante.
    10. Spostate il campo immagine appena creato proprio sotto al campo ‘servizio’ e fate tap su ‘Fine’:
    Ecco il campo immagine appena inserito:
    Complimenti, avete completato la creazione e personalizzazione del vostro database per gli account e le password!
    Continuate pure ora a inserire i dati di tutti i vostri account. Per inserire un’immagine fate tap nello spazio immagine del record e vi troverete nell’apposita vista, ora fate tap sul campo immagine:
    Avrete la possibilità di scattare una foto, di scegliere un’immagine già presente nel vostro iPhone oppure di eliminare un’immagine già inserita in precedenza.
    Tip: per inserire nel database immagini trovate su internet mentre si naviga con Safari, è sufficiente salvarle sul rullino e poi utilizzare il pulsante Scegli immagine che si vede qui sotto:
    Una volta completata l’editazione del vostro record potete tornare alla schermata principale e vedrete listati, con tanto di immagine, tutti gli elementi presenti nel vostro database. Ecco come appare:
    Così invece si presenta un singolo record:
    Una delle grandi novità di questa versione sta nel fatto che i vari item possono essere ordinati nella lista dei record in base al contenuto dei loro campi semplicemente facendo tap sul pulsante Ordina (quello con il simbolo della scaletta) che si vede nella lista dei record e selezionando un criterio. Questo consente di trovare al volo dei record in base al criterio scelto. A differenza del campo ricerca, il quale è in sostanza si comporta come un filtro, l’ordinamento consente di continuare a vedere tutti i record listati, ma ordinati in base al criterio selezionato:
    Ecco come si presenta per esempio la lista dei record ordinata per data di modifica. Come si può notare, il sottotitolo di ogni record riporta il criterio di ordinazione (in questo caso la data e l’ora dell’ultima editazione), aiutandoci in questo modo a trovare rapidamente quanto cercato. In aggiunta, l’ordinamento potrà essere impostato al volo come Ascendente e Discendente:
    Come abbiamo visto, creare un database è questione di pochi minuti, l’app mette a disposizione semplici strumenti che permettono di arrivare subito a risultati apprezzabili e rende l’utilizzo dei database una cosa alla portata di tutti gli utenti, anche inesperti.
    iDatabase per iPhone può essere protetto con un codice a quattro cifre grazie al quale nessuno potrà accedere ai dati senza il vostro permesso. Per impostare il codice dovrete recarvi nella schermata principale e selezionare il pulsante “Strumenti” in alto a destra. Successivamente tappate sulla voce “Impostazioni” e impostate “ON” nel campo “Richiedi Codice”. Non dovrete fare altro che inserire il codice che preferite:
    Potete acquistare iDatabase per iPhone direttamente dall’App Store. Al momento in cui scriviamo il prezzo è 79 Cent.
    Vi ricordiamo che potete sincronizzare tutti i vostri dati con la versione Mac di iDatabase.
    Conclusioni
    L’applicazione è efficiente, permette di editare i record sul posto senza bisogno di saltellare tra una vista e l’altra come richiesto da altre applicazioni simili, inoltre la vista del nostro record è davvero semplice e pulita. Naturalmente ci sono ancora margini di miglioramento per le future versioni, per esempio con l’implementazione di password alfanumeriche oppure la possibilità di avere una password per ogni singolo database e magari anche la versione iPad.
    via:italiamac
  • iPhone, iPad, iPod Touch – Possibile riscaricare musica acquistata in precedenza!

    Apple ha attivato su iOS anche per gli account connessi all’iTunes Store italiano il tasto che permette di scaricare musica già acquistata in precedenza. Ora è possibile riottenere brani comprati e cancellati o perduti, direttamente dal proprio dispositivo. Anche gli utilizzatori italiani di iPhone, iPod touch e iPad possono ora utilizzare i loro dispositivi per scaricare brani musicali acquistati in precedenza. Dopo un’attesa durata piuttosto a lungo, sui dispositivi iOS connessi ad un account di iTunes Italia è infatti apparso il fatidico bottone “acquistati” che permette di riottenere tutta la musica precedentemente comprata usando quello specifico acccount. Per accedere al servizio basta lanciare iTunes su iPhone, iPad e iPod touch. Nella parte inferiore dovrebbe apparire il tasto “acquistati” che, una volta toccato, permette di vedere la libreria con la musica che avevate comprato, utile per riottenere brani che non avete più sul quel dispositivo o che avete cancellato dal vostro account. Usiamo il condizionale “dovrebbe” perché su tre differenti dispositivi in nostro possesso l’apparizione del bottone non è stata automatica. Per rendere disponibile il tasto abbiamo dovuto uscire dall’account iTunes (in Impostazioni –> Store –> ID Apple; tap su Esci) e poi rientrare. Su un dispositivo abbiamo addirittura dovuto loggarci prima nell’account di iTunes USA e successivamente entrare in quello Italiano, in quanto il semplice log out e log in sullo store italiano non aveva funzionato. Toccando un brano, saremo portati in una sezione dove vedremo la copertina del brano accompagnata dalla classica icona di iCloud. Potremo vedere di ciascun brano il singolo e l’album di appartenenza. Possiamo anche avere un elenco per cantante, ordinare per più recenti e per album. Segnaliamo anche che da ieri è riapparsa in iTunes per Mac e PC la possibilità di riscaricare le canzoni acquistate. In questo caso, come segnalato da Macitynet, la funzione era stata resa disponibile immediatamente con il lancio di iTunes Match, poi, forse per manovre collegate proprio all’attivazione della funzione “Acquistati” su iPhone, iPod touch e iPad, spenta. Infine ricordiamo che la possibilità di scaricare applicazioni già comprate è attiva da tempo. Per accedere alla funzionalità, andare in App Store, poi seleazionate Aggiorna. In alto si torverà il tasto “Acquistati”. Anche qui avremo la possibilità di vedere tutte le applicazioni comprate o scaricate o solo quelle non presenti nel dispositivo.

  • IPHONE 5 IL VERO RIVALE DI GALAXY S III

    Con il lancio sul mercato del Samsung Galaxy SIII, Apple non può certamente permettersi di confrontarsi con Samsung sfoderando come arma l’iPhone 4S ma ha bisogno di evolversi e di proporre agli utenti un valido prodotto, un degno rivale per il nuovo smartphone di casa Samsung, e qui entra in gioco l‘iPhone 5. Secondo delle voci di corridoio, pare che Apple stia lavorando all’iPhone 5 già da molto tempo ed ha intenzione di mantenere segreta la notizia ancora per un bel pò in attesa che giunga il momento opportuno per dire al mondo ma sopratutto a Samsung, la nextgen degli smartphone è appena iniziata e anche noi di casa Cupertino ci siamo dentro! Da diversi mesi circolano sulla rete rumors riguardante sia il design che le prestazioni dell’iPhone 5, alcuni di essi sono stati smentiti altri invece non hanno trovato risposta o riscontro da parte di Apple il che potrebbe far pensare a una conferma come dice il detto che tace acconsente. Tra le voci di corridoio quelle che ci interessano maggiormente sono le seguenti : Fotocamera da 12 megapixel Scocca realizzata in liquid metal Un display leggermente più grande di quello attuale (circa 4 pollici) Sistema operativo iOS 6 Tasto Home eliminato Pagamenti via NFC Riconoscimento facciale 3D Pieno supporto delle reti 4G LTE Una durata della batteria maggiore Processore Apple 3 Maggiore potenza e velocità Una cosa è certa, lo sviluppo dell’iOS 6 che a quanto pare come avete potuto leggere da un nostro recente articolo, eliminerà completamente il servizio Google Maps sui dispositivi iOS per lasciare campo libero ad una nuova applicazione open source curata dalla stessa Apple. Non appena avremo maggiori dettagli che siano veritieri o rumors sull’iPhone 5, non esiteremo ad informarvi, per cui vi invitiamo a restare collegati con noi. Non dimenticatevi di rilasciare un commento con le vostre considerazioni personali.

  • SPOTSIRI: IL TWEAK PER ATTIVARE SIRI DALLO SPOTLIGHT

    SpotSiri è un semplice tweak per iPhone 4S jailbroken che introduce un piccolo pulsante dedicato a Siri in prossimità della barra di Spotlight, lo strumento di ricerca rapida ed intelligente di Apple.
    Installando SpotSiri da Cydia, gli utenti avranno a disposizione una via alternativa per attivare Siri e comunicare con l’assistente vocale del proprio iPhone. Ovviamente l’installazione di SpotSiri non inibisce la modalità standard di attivazione ossia la pressione prolungata del tasto Home.
    Se siete interessati, potete scaricare gratuitamente SpotSiri dalla repository di ModMyi. Per l’installazione del tweak è richiesto un iPhone 4S jailbroken con Cydia installato e correttamente funzionante.
    via.iphoneitalia
  • FACETIME IN 3G CON IOS 6 ?

    È stato scovato un nuovo indizio in iOS 5.1.1 che lascia presagire che ben presto le video chiamate con FaceTime saranno possibili anche su rete 3G tra un iPad “Cellular” (tanto per seguire la nuova denominazione) e un altro dispositivo Apple.
    Mentre siete in chiamata FaceTime sotto rete WiFi con un dispositivo iOS che utilizza il firmware 5.1.1, disattivando l’opzione “3G” dall’apposita sezione dell’applicazione Impostazioni, il sistema operativo presenta un messaggio di conferma in cui è presente il seguente warning:
    Disabling 3G may end FaceTime. Are you sure you want to disable 3G?
    Disattivando la rete 3G, la chiamata FaceTime potrebbe terminare. Sei sicuro di voler disattivare il 3G?
    Tuttavia, nonostante l’avviso, la chiamata FaceTime non verrà interrotta e continuerà senza problemi su rete WiFi, anche dopo aver attivato o disattivato il 3G. Questo però suggerisce che Apple stia pianificando di lanciare (finalmente!) FaceTime anche su rete 3G, rimuovendo una pesante limitazione del servizio.
    Ovviamente se Apple renderà le sue video chiamate gratuite accessibili anche su rete 3G, alcuni operatori potrebbero decidere di bloccare o applicare delle restrizioni a questa tecnologia sotto il proprio network, esattamente come già accaduto con funzioni come l’Hotspot personale.
    Via – AppleInsider
  • SCRIVI ALLA CASTA – L’APP CHE INDICA COME COMUNICARE CON I POLITICI E MANDARLI A ..

    Scrivi alla Casta permette di comunicare con i politici più potenti d’Italia in modo semplice e immediato, fornendo tutte le indicazioni necessarie per inviare messaggi.
    Scrivi alla CastaClaudio CasaleCategoria: Intrattenimento
    All’interno sono presenti i recapiti del Presidente della Repubblica, il Presidente del Senato, il Presidente della Camera, Il Governo Monti, i Segretari dei Partiti eletti in Parlamento, i Governatori di tutte le regioni italiane e i Sindaci di tutti i capoluoghi. Una volta selezionato il nome del politico, l’utente potrà scegliere se inviare una mail, scattare una foto e inviarla via mail, o chiamare direttamente l’ufficio personale del politico in questione. Ogni volta che un treno è in ritardo, per esempio, si potrà scattare una foto al tabellone della stazione e inviarla al Ministro dei
    Trasporti. Nel vedere l’ennesima buca nell’asfalto, oltre che evitarla, gli utenti possono da oggi segnalarla, inviando una fotografia direttamente al loro Sindaco. Inoltre, nel caso si necessitino più informazioni, è possibile visualizzare la biografia del politico tramite Wikipedia.
    In Italia si registra la più grande sfiducia nelle classi dirigenti dai tempi di Tangentopoli. I partiti non riescono più a dialogare con il proprio elettorato. Non è un caso se parole come ”distanza” e “sfiducia” siano ormai diffuse nei talk show e sui giornali. Allo stesso tempo, c’è una grande richiesta di dialogo, come ha dimostrato l’iniziativa di segnalare gli sprechi, promossa dal Governo di recente, cui hanno aderito 90mila persone in pochi giorni.
    Viviamo in un’era di sviluppo tecnologico che offre strumenti di comunicazione rivoluzionari. Strumenti che purtroppo non sono utilizzati a dovere. Scrivi alla Casta vuole contribuire a colmare queste lacune, offrendo una piattaforma che permetta a persone e politici di comunicare tra loro, in modo semplice, con pochi click.
    Scrivi alla Casta è stata sviluppata con l’obiettivo di offrire un modo semplice con cui far comunicare cittadini e politici in Italia. Non più lettere formali, bensì brevi email di poche righe. Pochi minuti, per commentare una notizia, legge o dichiarazione direttamente con il politico responsabile.
    Purtroppo l’applicazione non viene offerta gratuitamente e questo è un male per app di questo tipo, soprattutto perchè con una ricerca su Google è possibile trovare gran parte di questi recapiti. Logicamente, l’app offre però un elenco ben strutturato, semplice e veloce da consultare per chi non vuole perdere tempo nel trovare i singoli recapiti.
    Scrivi alla Casta è disponibile su App Store al prezzo di 1,59€
  • STEVE JOBS AVREBBE LAVORATO AL NUOVO IPHONE 5

    Dopo Reuters ed il Wall Street Journal anche Bloomberg ha affermato che il nuovo iPhone avrà uno schermo più grande, aggiungendo inoltre la notizia secondo cui questo sarebbe stato attentamente supervisionato dallo stesso Steve Jobs.

    Steve Jobs quindi sarebbe stato coinvolto profondamente sul lavoro per la progettazione del nuovo iPhone ed in tal senso Bloomberg sostiene che questo avrà un design completamente rinnovato soprattutto per le dimensioni del nuovo display, più grande rispetto ai precedenti; Bloomberg, oltre ad aver ricevuto informazioni riservate sull’ordinazione da parte di Apple di display più grandi di 3.5”, ha affermato quanto segue: “Il co-fondatore di Apple Steve Jobs ha lavorato molto da vicino sulla nuovo design del telefono prima della sua morte in ottobre Apple sta lavorando al nuovo dispositivo da prima dell’introduzione dell’iPhone 4S lo scorso ottobre, ha affermato una persona con conoscenze in merito al progetto. Jobs, assentatosi da Apple per malattia dallo scorso gennaio, ha giocato un ruolo chiave nello sviluppo del telefono, ha riferito la persona.” Bloomberg quindi sembra confermare quanto riportato nei giorni scorsi dal Wall Street Journal e da Reuters nonostante in questo caso non siano stati diffusi dettagli specifici su come sarà il design del nuovo iPhone, né sulle effettive dimensioni del display che, come affermato nella pubblicazione, sarà “più grande di 3.5 pollici”. Il lancio dell’iPhone invece è previsto per il mese di ottobre, confermando ancora una volta i rumors usciti in passato. Via: macrumors

  • TGCOM 24 SI AGGIORNA – NEWS

    Mediaset.it ha rilasciato su App Store una nuova versione di TGCOM24, l’app gratuita che fornisce news e aggiornamenti costanti su politica, cronaca, sport e tanto altro.
    TGCOM24RTI spaCategoria: News
    Con TGCOM24, in ogni sezione hai la possibilità di aprire una tendina in cui puoi scegliere quale diretta attiva seguire: il live dal canale 51 del DTT, i tg di Mediaset, le edizioni straordinarie e tutte le notizie del panorama italiano ed estero. Con un semplice gesto sul display cambia categoria delle news passando rapidamente dalla home page alle ultimissime e solo quando lo vorrai apri il menù a comparsa saltando velocemente alla sezione desiderata. Puoi leggere le news di Primo Piano, Cronaca, Politica, Mondo, Economia, Televisione, Spettacolo, Gossip Motori e Viaggi.
    Le novità della versione 1.5.1 sono le seguenti:
    • Nuove sezione news: Cultura, Magazine e Per Lei.
    • Nuove sezioni video: Ultimi Arrivi.
    • Aggiunta la possibilità di aprire la diretta del canale Tgcom24 con Voice Over.
    • Corretta la gestione delle condivisioni.
    • Correzione di alcuni bug.
    TGCOM24 è disponibile gratuitamente su App Store

    fonte:iphoneitalia
  • FLIPBOARD SI AGGIORNA – RECENSIONE + VIDEO CONFRONTO CON GOOGLE CURRENTS

    Flipboard è una famosa applicazione che permette di trasformare articoli di blog, feed, post di Facebook e tutto ciò che viene condiviso con noi in una rivista personalizzata ed interattiva. L’applicazione è stata da poco aggiornata con l’introduzione di nuove funzionalità per quanto riguarda l’ascolto di contenuti audio tra cui l’integrazione con SoundCloud ed altro ancora.
    Flipboard: Your Social News Magazine (AppStore Link)
    Flipboard: Your Social News MagazineFlipboard, Inc.Categoria: News
    L’elevata qualità e le caratteristiche di Flipboard hanno permesso all’applicazione di ottenere il titolo di app Apple per iPad dell’anno, rientrando addirittura nelle innovazioni all’interno della Top 50 del TIME; Flipboard permetterà di creare una rivista interamente personalizzata con innumerevoli contenuti presi da tutto ciò che sarà stato condiviso con noi, quindi Facebook, Twitter e foto di amici su Instagram, ma non solo: potremo sfruttare l’elegante ed intuitiva interfaccia di Flipboard per leggere tutto ciò che vorremo, come ad esempio articoli su blog di nostro interesse e di pubblicazioni quali Rolling Stone e Lonely Planet.
    Chiunque vorrà leggere un determinato contenuto in un secondo momento, troverà a propria disposizione un pieno supporto a servizi quali Instapaper o Read It Later. Grazie ad un sistema di integrazione elaborato e ben sviluppato, potremo infine collegare tutti i nostri social network in un’unica app, divertendoci a sfogliare, commentare e condividere tutte le notizie, gli aggiornamenti e le fotografie che vorremo.
    Su App Store è stato recentemente rilasciato l’importante aggiornato alla versione 1.9con l’introduzione di molte novità che permetteranno di ascoltare i feed audio ed i suoi creati dai nostri amici e persone che seguiamo su SoundCloud, nonché altre interessanti funzionalità:
    • Possibilità di connettere Flipboard a SoundCloud per ascoltare i suoni creati e condivisi da amici e dalle persone che seguiamo;
    • Possibilità di esplorare dozzine di feed audio consigliati nella nuova categoria Audio nella Content Guide;
    • Accessibilità per chi ha gravi problemi di vista. Il VoiceOver di Apple aiuta gli utenti nella navigazione di Flipboard e nell’ascolto degli articoli;
    • Edizione di Flipboard completamente localizzata in giapponese;
    • Supporto a Readability per salvare articoli da leggere in seguito;
    • Possibilità di vedere le sezioni relative ai social network (novità su iPhone).Toccando il titolo della sezione “Twitter”, ad esempio, potremo vedere sezioni come “Your Tweets”, “Your Favorites” e “Tweets Mentioning You”.

    VIDEO: